Google vuole competere con Apple

DSC3000Non tutti sanno che i processori montati sugli iPhone sono processori realizzati materialmente da partner terzi come Samsung e TSMC, ma lo sviluppo ingegneristico viene comunque da Apple.

Grazie a questi processori, l’azienda di Cupertino ha la capacità di ottimizzare al meglio software e hardware, velocizzando le prestazioni generali. Per questi motivi, Google sta pensando di sviluppare dei processori in-house da far produrre a terzi. In questo modo, Google sarebbe in grado di ottimizzare il software e di migliorare l’esperienza software Android.

Secondo gli esperti, però, il progetto di Google sarà molto arduo da portare a termine perchè i margini di profitto dei cellulari Android sono molto bassi, quindi Google dovrebbe trovare degli accordi con produttori terzi per la realizzazione di questi processori.