Curiosity – Barone Rosso [TOP 5]

Benvenuti in una nuovissima serie di Curiosity TOP 5, ovvero la serie settimanale pubblicata OGNI MERCOLEDI ALLE 15.30 su www.leonardoverona.it

Per contatti, consigli e altro riguardante questa serie: curiosity@leonardoverona.it

https://www.facebook.com/leonardoveronaswebsite/


Ecco le 5 cose che NON sapevi su – Barone Rosso

  1. maxresdefault (8)Manfred von Richthofen, meglio conosciuto come Barone Rosso, era considerato l’asso degli assi, dato che si era portato a casa ben 80 vittorie durante il conflitto del 1914-1918 prima di essere abbattuto il 21 aprile 1918. Un meccanico, che lo aiuta nella vestizione gli chiede un autografo ma Manfred, scherzando dice: Pensi che non tornerò?
    Così fu, Manfred fu abbattuto da un pilota canadese, che inseguendolo e colpendolo in coda riuscì ad abbattere il miglior pilota della Prima Guerra Mondiale.


  2. Manfred Albrecht Freiherr von Richthofen ufo_thumb[1]Durante un pattugliamento di routine, all’alba del 13 mar 1917, sta conducendo una pattuglia a ovest della Francia, dopo il decollo da un aeroporto in Belgio.
    Approfittando del sole che sorgeva dietro ad uno strano oggetto volante, il Barone Rosso, nel suo triplano rosso, si avventa su una grande navicella UFO dal diametro di 125m, descritta come “un luminoso oggetto argenteo a forma di disco “, che erroneamente aveva scambiato per una nuova arma pilotata dai piloti americani.


  3. 2c5853105a2a5d551b77352fb6fd6970Il Barone Rosso ha rischiato di morire ben 2 anni prima per un grave ferimento alla testa. Egli fu curato dall’imperatrice, che pur suscitando scandalo, risultava essere più che un amica di Manfred.

  4. maxresdefault (9)Tutti parliamo di Barone Rosso, perchè proprio questo colore? Esistono due teorie a riguardo: La prima spiega che è stato scelto questo soprannome perchè quasi tutti gli aerei che pilotava erano di colore rosso, a partire dall’Albatros D.III, la seconda teoria è legata ad un fatto psicologico secondo cui, Manfred von R. abbia scelto quel determinato colore per intimorire l’avversario e per farsi notare in volo.

  5. RoteBaronA 11 anni il padre lo iscrive alla accademia militare e nel 1915 entra nell’aviazione e tramite la mitragliatrice presente dentro l’elica sarà la causa del suo successo. Nel 1916/1917 Guglielmo III gli conferisce le massime onoreficenze. Negli ultimi voli, cambiò aereo passando dal classico biplano al triplano con ben 3 ali sovrapposte.