Watch Dogs, l’action-adventure game sviluppato da Ubisoft.

Scopri se fa per te dalla trama, e di la tua a riguardo!
Al termine dell’articolo ci sono i link per poterlo avere o in versione digitale o in versione fisica!

Per dare una valutazione al gioco, scorri alla fine dell’articolo e vota da 0 a 100 e facci sapere se è ti è piaciuto anche a te questo gioco!


TRAMA

Aiden Pearce e Damien Brenks organizzano un “colpo informatico” all’hotel di lusso Merlaut, ai danni di un gruppo di ricchi. Nel farlo trovano uno strano video criptato, ma poco prima di capirci qualcosa, i due vengono interrotti da un hacker che si intrufola nella rete, facendo scattare l’allarme. La mala li intercetta e decide di punirli: Aiden, in auto con i suoi due nipotini Jackson e Lena, è vittima di un agguato in un tunnel, con conseguente morte della piccola. Damien viene invece rintracciato e reso storpio.

Un anno dopo, Aiden trova l’uomo che sparò alla sua auto facendo morire la nipotina. L’uomo, di nome Maurice Vega, spiega che volevano soltanto spaventare Aiden e non uccidere la nipote. Aiden lo fa tenere in custodia al suo compagno Jordi Chin, un sicario di origini asiatiche, sperando che sia il tempo a sciogliergli ulteriormente la lingua.

Tempo dopo, Nicky, la sorella di Aiden, riceve una telefonata anonima, dove le viene detto che è sempre osservata, facendo intendere che qualcuno potrebbe entrare in casa sua e fare del male a lei o a suo figlio Jacks (ancora traumatizzato per la morte della sorellina). Aiden investiga sulla telefonata anonima e per rintracciare l’uomo chiede aiuto al più bravo hacker della zona: Badboy17, un membro di DedSec, un gruppo di hacker che lottano contro la Blume, l’azienda che ha creato il ctOS.

Aiden trova l’uomo e lo uccide, per poi scoprire che dietro la telefonata si cela il suo vecchio compagno Damien. Intanto Jordi propone ad Aiden un lavoro: deve fare da autista a un suo uomo che si trova nei guai, è così che Aiden fa la conoscenza con il boss di Chicago: Lucky Quinn, che infine uccide il ragazzo. Lucky aveva assoldato il ragazzo per recuperare alcune informazioni, ma avendo fatto scattare l’allarme ha preferito farlo fuori. Aiden sa che Quinn è un uomo pericoloso e che, se lo uccidesse, farebbe un grosso favore a Chicago, ma decide di andarsene.

Per dimostrare la sua fiducia Badboy17 rivela la sua identità incontrandolo di persona: è una donna e si chiama Clara Lille. Aiden la aiuta ad infiltrarsi nella rete per scoprire dove si trova Damien e finalmente i due riescono ad incontrarsi per la prima volta dopo quello sventurato colpo all’hotel… era tutto un test per vedere se Aiden aveva ancora le capacità di un tempo.

Damien dice di avere una pista e di essere quasi riuscito a scoprire l’identità dell’hacker che fece scattare l’allarme quella sera, ma ad Aiden non interessa e se ne va.

Ennesimo problema: un certo Raul Lionzo era presente quando Aiden ha “discusso” con l’uomo dietro all’incidente d’auto, ed è pronto a testimoniare contro di lui patteggiando con la polizia. Grazie al supporto di Jordi, Aiden s’introduce nella prigione, trova Raul e lo minaccia… ma all’uscita il protagonista ha una sorpresa: Nicky è stata rapita e Jacks è scomparso. Un altro raggiro di Damien per costringerlo a fare il suo gioco.

Trovato il bambino che si era nascosto su un treno ma non la sorella, Aiden fa un patto con Damien: lo aiuterà a trovare l’hacker in cambio della donna.

Dopo la distruzione del suo covo, Aiden si fa aiutare da Clara (Badboy17) e riesce a trovare “il bunker”: il posto in cui la Blume testò la prima versione del ctOS. Sfruttando la rete qui presente, scoprono che ciò che serve a Damien potrebbe trovarsi nel Rossi-Freemont, una serie di edifici abbandonati nella parte malfamata di Chicago, controllata dai Black Viceroys.

Sfruttando certe registrazioni, Aiden costringe Tyrone, soprannominato “Bedbug”, cugino del famigerato Iraq, il capo dei Black Viceroys, ad aiutarlo. Lo costringe ad entrare di soppiatto nei palazzi e, arrivato nella sala server principale, recuperare uno spezzone di video a cui molte persone sembrano tenere molto. Tyrone viene scoperto da Iraq e minacciato, ma riuscirà a sopravvivere.

Dopo molte ricerche, Aiden riesce a trovare e arruolare Raymond “T-Bone” Kenney, il creatore del ctOS, una leggenda tra gli hacker. L’idea è quella di rubare tutte le informazioni che Iraq possiede nella sua fortezza, ma per farlo deve prima eliminare T-Bone dal sistema ctOS affinché possa tornare a Chicago senza far scattare tutti gli allarmi del paese. Qui Aiden fa una scoperta: Damien sta vendendo lui e T-Bone alla Blume.

Aiden riesce nel suo intento e scopre che Iraq ricattava l’intera città con le informazioni racimolate attraverso il ctOS. Il commercio di droga e armi non erano nulla in confronto al potere del ricatto: Iraq teneva in pugno politici, polizia e nemici di ogni genere. Ed è stato lui, insieme a Lucky Quinn ad ordinare l’attacco che uccise Lena.

Impossibilitato a fare affidamento sul povero Bedbug, Aiden decide quindi di entrare a mano armata nel covo di Iraq per scaricare i dati dalla sua sala server. Scaricati i dati, ed eliminato Iraq dopo un violento scontro a fuoco, Aiden torna alla base ma purtroppo non è tutto finito: i dati appena recuperati, da consegnare a Damien per la vita di sua sorella, vengono rubati da un hacker di nome Defalt, che già prima aveva tentato di attaccare informaticamente il bunker. Poco dopo viene rivelato anche che Clara ha dato informazioni ai nemici di Aiden, cosa che spinge questi a cacciarla senza pensarci due volte (sebbene si scoprirà in seguito che le intenzioni di Clara erano buone). Nel frattempo Aiden va ad eliminare Defalt, che si rivela un osso duro, avendo il controllo del ctOS e diversi fixer a sua disposizione.

Recuperati i dati e scoperto dove si trova Nicky, Aiden salva la sorella e la porta fuori città insieme a Jacks. Nel mentre T-Bone, analizzando i dati, scopre che dietro a tutto c’è Lucky Quinn: padrone di diversi club della città e dello stesso Hotel Merlaut. Eliminato da Aiden, nei suoi ultimi istanti di vita il vecchio Lucky spiega la natura del misterioso video criptato: il filmato mostra il sindaco Rushmore, burattino di Quinn, nell’attimo in cui uccide sua moglie, Rose Washington. È il suo insabbiamento la causa di tutto… e Clara sta per pagarne le conseguenze.

Aiden cerca di raggiungere Clara il prima possibile, ma la ragazza muore sotto i colpi degli uomini di Quinn, davanti alla tomba di Lena, dove era solita lasciare sempre fiori.

Damien prende controllo del ctOS, ma Aiden spegne l’intero sistema e lo raggiunge non visto al faro, dove vi trova anche Jordi, passato al miglior offerente. Aiden getta di sotto Jordi e uccide Damien. Il suo ex-amico riesce però a sopravvivere e manda ad Aiden le coordinate per Maurice Vega, l’uomo che provocò la morte di Lena. Qui il giocatore può decidere se uccidere o meno Maurice: se compiere la sua vendetta o credere nella sua redenzione, supportata dalle numerose registrazioni recuperabili in diversi luoghi della città.

Dopo un intero gioco in cui Aiden ha fatto quello che ha voluto, tutto si chiude con un suo monologo su come sia sbagliato uccidere e se sia il caso di decidere chi vive e chi muore.

80
Reader Rating0 Votes
0
PRO
CONTRO
80
GIUDIZIO FINALE