Matt e Ross Duffer, gli ideatori di Stranger Things, hanno svelato qualche dettaglio sulla quarta stagione

Il 4 luglio 2019, Netflix ha rilasciato la terza stagione di Stranger Things.

Ora, distanza di appena pochi giorni dall’uscita, i fratelli Matt e Ross Duffer (gli ideatori della serie) hanno rilasciato alcune dichiarazioni sulla quarta stagione.

Stando a quanto raccontato nelle scorse settimane da alcuni attori protagonisti, Stranger Things dovrebbe concludersi con la stagione 5: il prolungamento per un nuovo ciclo di episodi sembra quindi esser scontato. 

Stranger Things 3: SPOILER ALLERT (per chi non avesse ancora visto il finale)

Le anticipazioni sulla stagione 4 riguardano principalmente un personaggio: lo sceriffo Jim Hopper.

Alla fine della stagione 3 il personaggio sembra morire durante un’esplosione ma, dopo i titoli di coda, si vedono due soldati russi parlare tra di loro e uno di questi pronuncia la frase: “No, non l’americano”.

L’americano è Jim Hopper?
La risposta da parte di Matt e Ross è stata:

Di sicuro non dovreste dare nulla per scontato. Quella battuta pronunciata dal soldato russo è appositamente messa lì per alimentare la discussione. Abbiamo bisogno che le persone si pongano le stesse domande che vi state ponendo voi

Un’altro indizio, che ci dava la speranza di una quarta stagione prima dell’intervista con i Duffer, è legato ad un misterioso numero di telefono che si sente pronunciare nella serie ma che si può chiamare realmente, negli Stati Uniti.
Infatti, lo sceriffo Hopper chiama una linea speciale segreta per avvisare il dottor Owen della minaccia in arrivo.

Non contenta dell’avviso lasciato dal poliziotto, Joyce richiama la linea e poi lascia da annotare il numero su cui richiamare, quello cioè di Murray Bauman.
Il numero è: 618-625-8313 e chiamandolo effettivamente si può sentire un messaggio lasciato in segreteria proprio dalla voce del dottor Owen.
La voce registrata avvisa Joyce di chiamare solo delle 5 alle 6 e poi, prima di rivolgersi ai fan scocciatori chiedendo loro di lasciarlo in pace, lascia un messaggio alla stessa Joyce sostenendo di avere un’informazione da darle, “né buona né cattiva ma qualcosa“, e che non vuole comunicarla per telefono ma solo di persona.

ANTICIPAZIONI

I due ideatori della serie hanno poi parlato della quarta stagione di Stranger Things: 

Dando per scontato che ci sarà una quarta stagione, ovviamente la domanda su chi sia l’americano in quella cella e cosa stiano facendo con il Demogorgone serve a stuzzicare. Stiamo cercando di preparare qualcosa per la quarta stagione

Matt e Ross hanno parlato poi anche di Undici e del fatto che ha perso i propri poteri:

Non volevamo di nuovo un finale in cui Undici arrivava all’ultimo secondo, alzava la mano e salvava la situazione. Pensando alla quarta stagione, quanto diventano più vulnerabili i personaggi nel gruppo? Inevitabilmente, il male riaffiora e loro non possono semplicemente contare su Undici per salvare la situazione

DATA DI USCITA

Attualmente non abbiamo ancora nessuna info a riguardo.

MERCHANDISING


NOTA: Questo articolo sarà in costante aggiornamento, dunque non appena sapremo qualcosa di più, diremo scriveremo in questo articolo