Smiley

Smiley è un film horror del 2012 diretto da Michael J. Gallagher

TRAMA

vlcsnap2012100415h23m55s-588x316Il film inizia con una ragazza intenta a scrivere un messaggio sul cellulare. Poco dopo si capisce che la ragazza è la babysitter di una bambina molto vivace, che le racconta una leggenda metropolitana: Sembrerebbe che scrivendo tre volte “I DID IT FOR THE LULZ” a una persona su internet, appaia un serial killer chiamato Smiley. Secondo la leggenda, Smiley, ucciderebbe l’interlocutore con cui si sta in quel momento chattando. La ragazza inizialmente non ci crede, ma una volta rimasta sola in camera accede al sito di videochat anonima di cui le aveva parlato la bambina e comincia ad interagire con un ragazzo, che però prima di lei scrive la frase della leggenda. Smiley appare dietro le sue spalle e la uccide, sotto gli occhi divertiti del ragazzo. La storia passa ad Ashley, una studentessa di college molto fragile psicologicamente e affetta da lievi turbe psichiche. Al college, Ashley è ospite a casa di una ragazza, Proxy, e presto diventano amiche. Proxy informa Ashley di una festa a cui decideranno di andare insieme. Quella sera stessa, le due ragazze, fanno la conoscenza di Zane e dei suoi amici. Ashley incontra anche Binder, che in seguito diventerà il suo ragazzo. Gli amici di Zane fanno una videochat con una ragazza (proprio la videochat vista all’inizio) facendola uccidere da Smiley, ed Ashley, vedendo il tutto si spaventa. Proxy le spiega che non è reale, ma Ashley ne resta profondamente turbata.tumblr_inline_muzr309OQX1r871l6 Il giorno dopo, tornata dalla lezione, Proxy le rivela di voler provare a chattare, per provare l’esistenza di Smiley. Ashley accetta di farle compagnia, così iniziano a chattare con un uomo e scrivono la famosa frase. Pochi secondi dopo Smiley appare dietro le spalle dell’uomo, uccidendo anche lui. Le ragazze sono terrorizzate, ma decidono comunque di non parlarne con nessuno. Intanto, Ashley, ha continui incubi, e decide di rivolgersi ad una psicologa. Dopo l’ennesima festa tra ragazzi, Ashley si ubriaca, e prova a cercare l’amica, non trovandola. Decide di tornare a casa da sola, ma sulla strada per il ritorno, viene inseguita e aggredita da Smiley. Il mattino dopo, viene svegliata da un incubo, ritrovandosi nel suo letto. Proxy le spiega di averla cercata per il locale, e nota la maglia di Ashley, strappata. Ashley le dice di essere stata aggredita da Smiley, ma l’amica non le crede. Ashley decide di andare comunque alla polizia, ma gli agenti non le credono. Ashley continua ad avere incubi, e alla fine, decide di affrontare Smiley, per capire finalmente se è solo frutto della sua immaginazione o se il killer sta realmente cercando di rintracciarla per ucciderla. Ashley chiede a Proxy di scriverle tre volte “I DID IT FOR THE LULZ”. All’inizio lei esita, ma comunque le scrive la frase. Ashley si arma con una pistola e aspetta Smiley. A un certo punto arrivano tanti uomini con la maschera di Smiley e Ashley, tentando di sparare loro non ci riesce e nel panico si getta dalla finestra morendo sul colpo. Infine si scopre che era tutto uno scherzo di Zane e i suoi amici, e che anche Proxy ne era a conoscenza. Era una finzione anche la morte della ragazza con cui chattavano gli amici di Zane, e tutto è stato fatto per il loro divertimento e per creare qualcosa di memorabile, dato che sicuramente la figura di Smiley sarebbe diventata un mito immortale. C964x542Dopo Zane parla con Proxy attraverso un computer e per scherzo le scrive la frase maledetta, ma si ritrova vittima del suo stesso gioco: Smiley appare dietro le spalle di Proxy uccidendola sul colpo, poi saluta con la mano uno sconvolto Zane e chiude la Webcam. Dopo i titoli di coda si vede Ashley stesa a terra morta, ma improvvisamente apre gli occhi.

COMMENTO

Dalla trama sembrerebbe un film epico in pieno stile horror, in realtà non è così. Il film non è poi un granchè, ci sono scene che hanno dei controsensi tipo, la scena quasi finale dove Ashley spara ad un amico di Zane, che sembrava dovesse diventare il suo ragazzo, perchè pensava fosse Smiley, lo ferisce al cuore e alla fine si vede che lui pur avendo incassato il colpo si alza e sembra non sia successo nulla, seppur la pistola fosse carica realmente con un proiettile. Film dalla trama abbastanza buona ma non tanto consigliato

VOTO: 5