Rec 2

Un team G.E.O. viene chiamato a raccolta per intervenire ed entrare, assieme al dottor Owen, funzionario del Ministero della Salute, nel palazzo di Barcellona posto scrupolosamente in quarantena in seguito alla propagazione di un virus misterioso. Il dottor Owen si rivela in realtà un prete esorcista, mandato dal Vaticano per recuperare un campione di sangue di Tristana Medeiros, la bambina posseduta, con il quale si potrebbe ricavare un antidoto al virus. I membri della squadra G.E.O. si rendono conto di non aver alcuna possibilità di andarsene, perché per uscire dall’edificio c’è bisogno di un riconoscimento vocale del sacerdote che autorizzi la fine della missione. Padre Owen non è disposto a dar l’ordine senza aver prima ottenuto il sangue. La squadra G.E.O. subisce vari attacchi da parte di alcuni degli inquilini infetti del condominio. Mentre gettano dalla balaustra un infetto che li stava attaccando, si accorgono della presenza di altre persone non infette nell’edificio, munite di videocamera, e vanno a cercarli.file_544324_rec2review

Durante gli attacchi la squadra G.E.O. perde due dei suoi componenti. Infatti Martos viene posseduto e successivamente imprigionato in una stanza. Per impedirgli di uscire, il prete pianta un coltello nella porta, appendendovi un crocifisso. Mentre Larra si suicida, accerchiato dagli inquilini infetti. Dopo aver accettato il fatto che l’unico modo per andarsene è trovare il sangue, tornano nell’attico per trovare quello che stavano cercando. Nel laboratorio riescono a trovare una fiala con il sangue della ragazza che durante la procedura di verifica effettuata dal prete esorcista, prende fuoco, facendo rompere la provetta e lasciando come ultima risorsa trovare Tristana Medeiros, la bambina posseduta, per prelevare direttamente un altro campione.

rec-2-immagineTutte le vie d’ingresso e d’uscita del palazzo però sono sigillate, fatta eccezione per i condotti fognari. I tre giovani all’interno delle fognature perdono le tracce del pompiere e dell’uomo, ma notando una squadra delle forze dell’ordine con al seguito le unità cinofile scappano e si dirigono fortuitamente proprio sotto il tombino che porta dentro l’edificio. Una volta dentro i ragazzi si uniscono al pompiere e all’uomo ma quando si accorgono che qualcosa non va, cercano di uscire. Trovano però il tombino sigillato da parte della polizia. Salgono all’appartamento e trovano la madre della ragazzina, pure lei infetta, che li aggredisce. Un ragazzo reagisce e uccide la donna facendole esplodere la testa con un razzo. I ragazzi trovano un componente della squadra speciale imprigionato e lo fanno uscire pensando sia la bambina: l’uomo li attacca. Uno dei ragazzi, nel tentativo di ucciderlo con la pistola, spara per errore alla testa del pompiere sano prima di uccidere il G.E.O. infettato.

Nel contempo arriva ciò che resta della squadra G.E.O. con Padre Owen; il gruppo uccide il padre di Jennifer, ormai infetto anch’egli e cerca di capire cosa sia successo nell’appartamento. Il giovane Tito, oramai infettato, viene immobilizzato e, dopo aver rinchiuso in una stanza gli altri due, viene interrogato dal prete per trovare la Medeiros. Qui, a sorpresa, appare Ángela sana e salva. Ángela dice che la ragazzina che stanno cercando si trova nell’attico. Scoprono, quindi, che Tristana si trova proprio nell’attico, ma che non era possibile vederla a causa della luce che ostacolava loro la vista.

rec-2-angela-2Saliti nuovamente nell’attico, verificano che con gli infrarossi della telecamera sono visibili cose che con la luce non si possono vedere. Procedono ed entrano in una nuova stanza. Nel buio il capo della squadra G.E.O., J. Frez, viene preso da Tristana, che lo uccide. Padre Owen, Ángela e l’ultimo membro G.E.O., chiamato semplicemente Rosso, sono soli con la bambina. Rosso viene colpito con un martello dalla bambina e viene ferito; alla fine la ragazza posseduta viene uccisa da Ángela con un colpo di fucile a pompa. La disperazione del prete dura molto poco, infatti Ángela, in preda ad un attacco d’ira, lo atterra, ferendolo, e poco dopo fredda l’ultimo membro del G.E.O.: si rivela così anch’essa posseduta.

RECENSIONE

Perfetto continuo del precedente episodio (REC – RECENSIONE). Come si può leggere dalla trama, anche questo film è registrato in prima persona da persone diverse che ti mostrano e ti fanno apparire molto più chiara la storia e la vicenda man a mano che ci si avvicina alla fine. Il finale di questo film spiega cosa è successo nel precedente episodio. SAGA DAVVERO CONSIGLIATA

VOTO: 8