Le prime “tracce” di Li-Fi sono presenti già nel codice di iOS 9.1, facendo pensare che Apple sta lavorando a questo protocollo che sostituirà il Wi-Fi.

Al momento, questa tecnologia può essere utilizzata per il trasferimento a distanza e ultra-rapido dei dati, grazia a impulsi si luce e raggi infrarossi.

Tutti i dati vengono inviati da questo impulso e ricevuti da un sensore di luce, prima di essere trasformati in segnali elettrici. La particolarità del Li-Fi sta nel fatto che le frequenze occupate per le comunicazioni appartengono allo spettro della luce visibile, il che ha una serie di interessanti conseguenze nel confronto con le trasmissioni radio.

15597-12001-Screenshot-2016-01-19-002447-l-614x84

Il Li-Fi è in grado di raggiungere la velocità di 224 gigabits al secondo. Al momento si tratta ancora di uno protocollo in fase sperimentale, ma diverse aziende stanno lavorando per renderlo disponibile.