Come quasi tutti sanno tutta la luce non è uguale. Esiste infatti la luce UV, i raggi X, gli infrarossi, ecc… La tipologia di luce che riusciamo a vedere con i nostri occhi fa parte di una fascia davvero ristretta dove la luce blu è quella più vicina all’ultravioletta. Ogni dispositivo emette un tipo di illuminazione diverso: i LED ad esempio, emettono una luce blu più forte rispetto a quella delle lampadine ad incandescenza che tendono al giallo.

Il nostro organismo ha un’altissima risposta nei confronti della luce blu dato che sopprime un ormone chiamato melatonina il quale ha il compito di prepararci al sonno. Infatti chi soffre di disturbi del sonno viene spesso aiutato attraverso una terapia che prevede l’assunzione di questo ormone in dosi più o meno frequenti.iOS-9.3-Night-Shift-Feature

La luce blu sui dispositivi elettronici ha comunque un’influenza più o meno forte sull’organismo delle persone, tendendo quindi a condizionare il nostro sonno.

La Night Shift Mode può alleviare un fastidio agli occhi e può rilassare la vista, tuttavia è impensabile credere che dei colori più caldi possano risolverle questi disturbi del sonno. Se volete dormire più in fretta e in modo migliore, l’iPhone NON va utilizzato a letto prima di addormentarsi.