Il nuovo iPhone X (si legge “iPhone Ten“, dieci) è il dispositivo che festeggia il decimo compleanno dell’originale iPhone da Steve Jobs nel 2007. Tim Cook non ha dubbi: iPhone X segnerà un cambiamento radicale nell’industria degli smartphone per i prossimi 10 anni. Andiamo a scoprirlo insieme:

iPhone X è realizzato in vetro sia sul fronte che sul retro e utilizza una cornice in acciaio.
Arriva sul mercato in due colorazioni differenti: nero e argento. 
L’attrazione principale però è il nuovissimo Super Retina Display, infatti Apple ha ridotto quasi totalmente le cornici, mantenendo le stesse dimensioni di scocca di un modello Classic, nonostante abbia uno schermo di diagonale superiore rispetto a quella di un iPhone Plus.

E’ montato infatti un pannello da 5.8 pollici che per la prima volta non è un IPS ma bensì è un OLED: la nuova tecnologia di schermo adottata da Apple consente di riprodurre neri più profondi e praticamente totali, colori più vividi e brillanti, e quindi di ottimizzare i consumi.

Questo schermo gode della tecnologia True Tone, che consente di regolare la tonalità dello schermo in base alle tonalità delle luci presenti nell’ambiente in cui ci troviamo. Non manca nemmeno il supporto all’HDR e al 3D Touch.

All’interno di iPhone X è presente il nuovo processore A11 Bionic, presente inoltre su iPhone 8 e su iPhone 8 Plus, annunciati sempre nella giornata di oggi. Secondo Apple il nuovo A11 Bionic è di gran lunga il più potente ed intelligente processore mai montato su uno smartphone.

È il 25% più veloce rispetto all’A10 di iPhone 7 e ha una GPU realizzata internamente da Apple e che restituisce prestazioni migliorate del 30% rispetto a quelle di iPhone 7 e di iPhone 7 Plus. Secondo i dati di Apple, inoltre, questo nuovo processore sarebbe notevolmente più efficiente in termini di consumi (70%) rispetto al precedente A10 Fusion.

Su iPhone X scompare il tasto Home. E quindi come possiamo fare?
Apple si mantiene molto tranquilla e non risulta affatto spaventata da questo cambiamento.
Per tornare alla Home infatti, ad esempio, basterà scorrere dal basso verso l’alto.
Per il Multitasking, invece, può essere richiamato semplicemente scorrendo dal basso verso l’alto fino a metà dello schermo.

Per l’attivazione di Siri si potrà ora premere il tasto laterale, ora più grande per risultare più comodo.
Come si attiverà lo schermo su iPhone X? Basterà toccare lo schermo.

La soluzione per lo sblocco di iPhone X pensata da Apple è il Face ID: infatti per sbloccare questo nuovo modello di iPhone basterà guardare lo schermo per pochi istanti in modo da far si che il telefono ci riconosca e si sblocchi.
Non sarà necessario assumere posizioni particolari e il tutto funzionerà anche al buio. La tecnologia alla base è quella della realtà aumentata a cui si somma una rete neurale integrata all’interno del nuovo processore A11 Bionic.

Face ID imparerà letteralmente la nostra faccia, chi siamo, e sarà in grado di riconoscerci anche con capelli, occhiali o magari dopo aver cambiato taglio di capelli. 

Con iPhone X arrivano anche le Animoji, ossia Emoji che sfruttano il riconoscimento facciale per far assumere espressioni e addirittura per parlare. La tecnologia del Face ID si estenderà anche ad app terze come Snapchat che potranno utilizzare il tracciamento preciso del volto per generare effetti ancora più credibili.

Per quanto riguarda la fotocamera c’è da dire che iPhone X utilizza un doppio sensore da 12 megapixel.
È dotata di un doppio stabilizzatore ottico (uno per ogni sensore) in modo da scattare sempre foto che non risultino mosse. 

Ci sono miglioramenti anche per la fotocamera anteriore, da 7 megapixel, che grazie al Face ID consente di acquisire selfie con profondità di campo che sembrano davvero eccezionali.

E’ inoltre presente anche un True Tone Flash di nuova generazione con quattro LED. Sul nuovo iPhone X troviamo inoltre la funzione del Portrait Lightning, funzione che consente di creare diversi effetti nei ritratti acquisiti con la doppia fotocamera. Tutto ciò è possibile grazie alla nuova tecnologia che consente di riconoscere i diversi piani di profondità. Dal punto di vista dei video, invece, iPhone X riesce a registrare filmati fino alla risoluzione 4K a 60fps, un qualcosa di straordinario e di esclusivo al momento nel mercato smartphone.

È anche presente la ricarica wireless tramite standard Qi (aperto a tutti e già utilizzassimo) e a tal proposito Apple venderà anche un apposito caricatore, chiamato AirPower, per alimentare contemporaneamente iPhone X (o iPhone 8) Apple Watch e AirPods (queste ultime ora in vendita con un caricatore wireless opzionale).

iPhone X partirà da 999$ negli Stati Uniti con i preordini che si apriranno il 15 ottobre. Le prime consegne e i primi ordini partiranno dal 3 novembre. Sono previsti due soli tagli di memoria, 64 GB e 256 GB, che arriveranno nelle già citate versioni nero e argento. I prezzi per l’Italia sono però decisamente più alti: si parte infatti da 1.189€ per il modello da 64 GB e si sale a 1.359€ per la variante da 256 GB.