Ormai da tempo va avanti questa storia e, sembra che adesso, il coltello dalla parte del manico ce lo abbia proprio Apple. Qualche giorno fa in questo articolo si parlò dello sblocco di iPhone 5C tramite non l’azienda di Cupertino ma tramite una terza. Ad ora gli inquirenti potrebbero decidere di utilizzare lo stesso metodo per sbloccare un’altro iPhone ‘protagonista’ di un caso di droga.Apple-FBI-San-Bernardino-3

Di conseguenza se il metodo dovesse funzionare non cambierebbe nulla, in caso contrario, se il metodo dovesse fallire, Apple potrebbe chiedere le prove sul perché il metodo del caso ‘San Bernardino’ non sia stato utilizzato anche in questo procedimento. Ed è così che Apple potrebbe ottenere le informazioni richieste, fondamentali per migliorare la sicurezza dei suoi dispositivi